Finalmente mi svelo. Cos’è Crvena Zvezda?

ImmagineHo deciso, basta giocare. Mi sono preso qualche giorno di riposo nella lontana Svezia e sulla via del ritorno ho pensato a come buttare giù queste righe.
Crvena Zvezda è un libro. Da anni chi mi segue su Facebook, legge i miei articoli sulle pagine locali o ascolta le mie radiocronache mi ha sempre chiesto “Perchè non scrivi un libro?”. Eccolo qua. E’ già pronto, devo solo rivederlo e trovare il modo ideale per pubblicarlo, anche se un’idea di base già ce l’ho. Una mia amica ha preparato la copertina, ma è timida e non vuole uscire allo scoperto. Lascio a lei l’ingrato compito di “fare outing”, se lo vorrà, anche perchè ho il piacevole timore che la copertina sia la cosa complessivamente più riuscita e ad effetto.

Perchè tutti questi articoli temporalmente scorretti e politicamente falsi? D’Alema non è mai stato eletto Presidente della Repubblica (ma, nonostante tutto, 284 persone su Youtube, almeno per un po’, ne sono state convinte), Oliver Stone non sta lavorando a un film ambientato in Messico sulla falsariga de “L’educazione Siberiana” perchè ci ha già pensato qualcun’altro, e, se avete seguito questo blog sin dall’inizio, avrete notato un documentario, redatto da me circa due anni fa, in cui Mussolini regnava per quarant’anni, Quest’ultima idea ovviamente non era mia, ma di quella gran testa di Enrico Brizzi a cui devo molte ore di piacevoli letture e se vi siete persi “L’inattesa piega degli eventi” vi consiglio di schizzare in libreria e comprarlo. O al massimo ve lo presto, ma solo se mi promettete di trattarlo come un figlio.

Detto abbastanza fuori dai denti, la paura è che il mio libro faccia cagare. Però parla di cose interessanti, per cui compratelo, anche perchè è pieno storie ed eventi che non si sono mai verificati. Appunto, eventi che non si sono mai verificati.

Il 9 novembre 1988, esattamente un anno prima del crollo del muro di Berlino (non nel 1993 come, qualche pagina fa, avevo annunciato. Non ve n’eravate accorti? Il vostro professore di storia alle superiori era un alcolizzato?), il Milan giocava una partita a Belgrado, la stava perdendo. Poi arrivò una nebbia fantozziana, la partita venne ripetuta e sappiamo quello che è successo a quella grande squadra e a colui che all’epoca (e tutt’ora) ne era (e ne è) il presidente. Da lì si mescolano le vicende di Jovan Eldzic, ex cannoniere serbo ancora in attività fra i dilettanti nella sperduta provincia di Alessandria e Marianna, una giovane senza arte nè parte. C’è spazio anche per altri protagonisti, più o meno importanti e più o meno inventati, ma non svelo altro.

Come avrebbe detto Enrico Ameri, rimanete collegati per ulteriori aggiornamenti.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s